VOLEVA FARSI ESPLODERE ALLA STAZIONE TERMINI

VOLEVA FARSI ESPLODERE ALLA STAZIONE TERMINI, ARRESTATO GIOVANE IMAM DI 22 ANNI A CAMPOBASSO

The entrance of the main railway station is seen in Rome, Italy, January 25, 2016. Italy's main railway station reopened on Monday after police briefly evacuated the huge terminus following reports that an armed man was in the building, the state railways said. REUTERS/Tony Gentile

The entrance of the main railway station is seen in Rome, Italy, January 25, 2016. Italy’s main railway station reopened on Monday after police briefly evacuated the huge terminus following reports that an armed man was in the building, the state railways said. REUTERS/Tony Gentile

Voleva farsi esplodere: si tratta di un richiedente asilo di 22 anni.

Stava già pianificando il viaggio verso la Capitale. Le prime dichiarazioni: “Charlie Ebdo era solo il precedente. C’è una via più semplice, farsi saltare in aria”“

“Cominciamo dall’Italia, andiamo a Roma e cominciamo dalla stazione”. Un imam di origini somale, ospite di una struttura di accoglienza a Campomarino, è stato arrestato dai poliziotti della Digos di Campobasso nel capoluogo molisano: gli inquirenti hanno accertato anche che il ragazzo stava progettando un attentato per colpire al cuore la Capitale. “

Un particolare inquietante è che l’uomo esaltava gli attentati terroristici a Parigi e cercava in mezzo ai migranti altre persone disposte a fare attacchi al cuore dell’Italia, il primo obiettivo la stazione Termini di Roma,” la guerra” continua ripeteva agli altri cercando di convincerli a farsi esplodere ” Charlie Edbo era solo il precedente di quello che sta per succedere oggi” continuava a ripetere.

Gli inquirenti hanno anche accertato che stava progettando la fuga dalla struttura che lo ospitava per recarsi a Roma a compiere il suo atto terroristico,
„Inoltre, divulgava l’attività terroristica di stampo islamico, guardando e facendo guardare ad altri immagini e filmati cruenti di azioni riferibili alle organizzazioni islamiche estremiste, elogiando queste azioni.“

L’indagine era iniziata nel dicembre scorso,

e si è svolta attraverso acquisizione di sommarie informazioni, indagini tecniche, perquisizioni ed attività di osservazione e controllo sul territorio. L’uomo è stato portato nel carcere di Larino a disposizione della Procura.“

Il terrorismo islamico avanza inesorabilmente spargendo il terrore nelle popolazioni europee, la continua immigrazione che viene dal mare sulle nostre coste è diventata una piaga nel fianco dell’Europa, molti stati europei stanno chiudendo le frontiere e non fanno passare i migranti ergendo muri di fili spinati e barriere di soldati.