EMERGENZA SANITARIA CENTINAIA DI INFETTI SBARCATI IN SICILIA

EMERGENZA SANITARIA CENTINAIA DI INFETTI SBARCATI IN SICILIA

Emergenza sanitaria .Si sono concluse poco dopo le 15 di ieri le operazioni di sbarco dal pattugliatore «Asso 29» di 699 clandestini nel porto di Pozzallo iniziate poco dopo le otto.

Ieri mattina è sbarcato la parte più consistente mentre venerdì, poco prima della mezzanotte, la motovedetta della Guardia Costiera di Pozzallo aveva trasportato a terra sei donne in gravidanza, 13 ‘minori’, una donna scompensata con diabete, una donna ferita alla testa e un’altra ferita alla schiena da arma di fuoco, nonchè un uomo con un taglio al piede: per un totale di 47 ricoverati negli ospedali di Ragusa, Modica e Vittoria. Tutto a spese nostre. Non è strano che gli ospedali locali siano a rischio e ormai off limits per i locali.

Negli ultimi tempi sono sbarcati 4700 clandestini affetti da scabbia, alcuni sono scappati e sono liberi di girare per le strade ad infettare altre persone, non sono controllati e questo fa infuriare milioni di italiani, altri sono affetti da tubercolosi  ma l allarme più clamoroso arriva dalla Siria.

Una malattia che si chiama Leishmaniosi. La malattia che deturpa il volto era stata contenuta in Siria, ma si sta ormai diffondendo a macchia d’olio portata dai profughi siriani.
La leishmaniosi cutanea è una malattia parassitaria diffusa dalle punture di flebotomi infetti. E può portare a gravi cicatrici, spesso sul viso.

Molte nazioni stanno lanciando molti allarmi di profughi infetti anche da difterite e tutto questo è colpa della dittatura dell’Unione Europea che impone a tutti gli stati di accogliere i clandestini con la scusa umanitaria ma non è vero e come tutti sappiamo il businnes che porta questa invasione di massa, soldi alle coop e ai governi e per denaro stanno uccidendo tutti i popoli Europei.

Molti stati iniziano a ribellarsi a questa dittatura e gli italiani si augurano che il governo Renzi cada e al suo posto un governo che pensa ai suoi cittadini