La richiesta degli avvocati di Massimo Bossetti è stata respinta per l’ennesima volta

Di nuovo respinta la richiesta degli arresti domiciliari presentata dagli avvocati di Massimo Bossetti il muratore d Mapello accusato di aver ucciso Yara Gambirasio.

Nonostante avrebbero richiesto gli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico che avrebbe dato tutte le notizie dei suo spostamenti, i Giudici del riesame di Brescia hanno ritenuto opportuno rifiutarli per l’ennesima volta.

Sono passati molti anni da quando la ragazzina allora tredicenne era scomparsa e ritrovata dopo 3 mesi di assidue ricerche, ma Massimo Bossetti fù arrestato il 14 giugno 1914 dopo che gli inquirenti hanno analizzato il DNA trovato sui legghins della ragazza e dopo molte ricerche hanno dato il nome del famoso ignoto uno.

Ci sono molti indizi che fanno pensare che il muratore sia l’assassino della piccola Yara

Primo di tutti il DNA, poi hanno analizzato il percorso fatto da Bossetti con il suo Ducato la sera dell’omicidio con le telecamere di sicurezza installate in quella zona, poi hanno rilevato le telefonate partite in quelle ore che hanno agganciato la cella telefonica proprio nella zona in cui hanno ritrovato il corpo ormai senza vita della ragazza.

Massimo Bossetti si è sempre dichiarato innocente e anche la testimonianza della moglie che lo difende a spada tratta “è un padre esemplare e un bravo marito era solo casa e lavoro e non aveva altri svaghi oltre i suoi figli e i suoi cani che adorava moltissimo” questo disse la moglie ma poi sono usciti altri indizi come le foto pedopornografiche trovate nel computer dell’imputato.

Pareri molto contrastanti

L’opinione pubblica è comunque divisa in due, molti sono convinti dell’innocenza del muratore perchè dicono che non ci sono abbastanza prove per incolparlo, altri sono fermamente convinti della sua colpevolezza, resta però la prova più incalzante ” il DNA trovato sulla ragazza e che appartiene a Massimo Bossetti”, forse questa prova sarà abbastanza forte per incriminarlo? solo i prossimi eventi ci confermeranno se il muratore è colpevole o solo un povero malcapitato che si è trovato in una situazione molto gravosa.C_4_foto_1323105_image